Pubblicazioni

Archivio Pubblicazioni

Il Centro di eccellenza Laurence K. J. Feininger prosegue con decisione la gloriosa tradizione editoriale promossa con tenacia da Laurence Feininger tra il 1947 e il 1975 all’interno della nutrita produzione libraria delle collane della Societas Universalis Sanctæ Ceciliæ, da lui creata, diretta e curata.

A partire dal 2015, con cadenza annuale, il Centro ha saputo pubblicare Messe dei maggiori autori della scuola policorale romana del Sei-Settecento assieme a opere di Laurence e di Lyonel Feininger. Qui di seguito si fornisce l’elenco delle pubblicazioni in ordine cronologico:

2013
Marco Gozzi - Danilo Curti-Feininger (a cura di), I codici musicali trentini del Quattrocento: nuove scoperte, nuove edizioni e nuovi strumenti informatici. Atti del convegno internazionale di studi, Trento, Castello del Buonconsiglio, 28-29 novembre 2009, Trento - Lucca, Centro di eccellenza Laurence K. J. Feininger - Libreria Musicale Italiana, 2013. ISBN 9788870967500.
 
2015
GIUSEPPE OTTAVIO PITONI, Messe a otto voci: Borbona, Dudlea, Fortiguerra e Simonetta; edizione critica di Roberto Gianotti, con un saggio di Marco Gozzi, Trento, Centro di eccellenza Laurence K. J. Feininger; Lucca, Libreria Musicale Italiana, 2015 (Monumenta Liturgiæ Polychoralis Sanc-tæ Ecclesiæ Romanæ. Nuova serie, 1). (xxxvi, 162 pp.). ISBN 9788870968255.
 
2016
ORAZIO BENEVOLI, Messe a nove voci, edizione critica di Roberto Gianotti con un saggio di Marco Gozzi e prefazione di Danilo Curti-Feininger, Trento, Centro di eccellenza Laurence K. J. Feinin-ger; Lucca, Libreria Musicale Italiana, 2016 (Monumenta Liturgiæ Polychoralis Sanctæ Ecclesiæ Romanæ. Nuova serie, 2) (Horatii Benevoli Opera Omnia. Nuova serie, 1). Contiene: Missa Amo Deum, Missa Marsilia. (xviii, 94 pp.). ISBN 9788870968668.
 
2017
LYONEL FEININGER, Fugen: l’opera musicale; edizione critica di Paolo Delama; con un saggio di Danilo Curti-Feininger e prefazione di Marco Gozzi, Trento, Centro di eccellenza Laurence K. J. Feininger; Lucca, Libreria Musicale Italiana, 2016. (xxxiv, 164 pp.). ISBN 9788870968729.
 
2018
ORAZIO BENEVOLI, Messe a otto voci, edizione critica di Roberto Gianotti con un saggio di Giulia Gabrielli, prefazione di Danilo Curti-Feininger e Marco Gozzi, Trento, Centro di eccellenza Lau-rence K. J. Feininger; Lucca, Libreria Musicale Italiana, 2018 (Monumenta Liturgiæ Polychoralis Sanctæ Ecclesiæ Romanæ. Nuova serie, 3) (Horatii Benevoli Opera Omnia. Nuova serie, 2). Contiene: Missa Pastoralis, Missa Purpura et byssum, Missa In lectulo meo. (xxiv, 120 pp.). ISBN 9788870969467.
 
2019
LAURENCE FEININGER, Le opere per tastiera, edizione moderna di Alberto Delama, con introduzioni di Paolo Delama e Danilo Curti-Feininger e una prefazione di Marco Gozzi, Trento, Centro di ec-cellenza Laurence K. J. Feininger; Lucca, Libreria Musicale Italiana, 2019. (xxxii, 176 pp.). ISBN 9788870969818.

2013

La prima pubblicazione del Centro di eccellenza è però uscita nel 2013, e riguarda gli atti del periodico grande convegno internazionale sui codici musicali trentini del Quattrocento.

Scarica il PDF

2015

L’edizione di quattro Messe a otto voci di Giuseppe Ottavio Pitoni – il «Maestro dei Maestri», come lo chiamava padre Martini – inaugura la nuova serie della collana Monumenta Liturgiæ Polychoralis Sancta Ecclesiæ Romanæ, che prosegue la copiosa produzione editoriale dei centoquarantadue volumi della Societas Universalis Sanctæ Ceciliæ, diretta e curata da Laurence Feininger tra il 1947 e il 1975. A distanza di quarant’anni dall’ultima edizione della Societas (il fondamentale terzo volume del Repertorium Cantus Plani, con l’indicizzazione completa di sei importanti edizioni di Antifonario, uscite dal 1503 al 1784 e aperto dal motto «Zelus domus tuae comedit me») il Centro di eccellenza Laurence K. J. Feininger ha deciso di proseguire quella gloriosa tradizione editoriale, attingendo dai manoscritti e dall’immenso archivio fotografico lasciato a Trento dallo studioso e sacerdote nato a Berlino nel 1909 e scomparso il 7 gennaio 1976.

 

2016

L’edizione di due Messe a nove voci in due cori di Orazio Benevoli, che si inserisce nella nuova collana Monumenta Liturgiæ Polychoralis Sanctæ Ecclesiæ Romanæ, inizia il progetto di compimento degli Opera Omnia del grande compositore policorale romano iniziato da Laurence Feininger all’interno della copiosa produzione editoriale dei centoquarantadue volumi della Societas Universalis Sanctæ Ceciliæ.

Anche oggi le edizioni di musica liturgica romana del Sei-Settecento sono rarissime e la loro esecuzione è ancora più rara. A Trento, città di adozione di Feininger, un gruppo di musicisti e di studiosi ha continuato ad organizzare iniziative per far conoscere e per rendere suono vivo le partiture di scuola romana. La speranza è che queste Messe raggiungano sempre più esecutori, che possano entrare nel repertorio dei cori internazionali e che possano trovare un nuovo spazio nella riflessione musicologica e nella viva prassi musicale.

Pubblicazioni_0002_2017

2017

Sono qui raccolte, per la prima volta in edizione critica, le composizioni organistiche di Lyonel Feiniger, figura quanto mai complessa e poliedrica del panorama culturale del primo Novecento europeo. Nell’anniversario dei sessant’anni dalla scomparsa dello studioso e a quarant’anni dalla scomparsa del figlio Laurence, il Centro di eccellenza Laurence K. J. Feininger, ha deciso di affidare a Paolo Delama la pubblicazione di queste Fughe per tastiera: un’opera particolare, che l’autore continuò ad elaborare e la cui tradizione è articolata e complicata dalla presenza di diversi testimoni di mano differente.

2018

L’edizione di tre messe a otto voci in due cori di Orazio Benevoli, che si inserisce nella nuova collana Monumenta Liturgiæ Polychoralis Sanctæ Ecclesiæ Romanæ, prosegue l’ambizioso progetto di compimento degli Opera Omnia del grande compositore policorale romano,

Si prosegue in questo modo con decisione la gloriosa tradizione editoriale della Societas Universalis Sanctæ Ceciliæ di Laurence Feininger, ripartendo dalle trascrizioni inedite e dalle bozze di stampa degli ultimi volumi, che non riuscirono a raggiungere i torchi dello stampatore fiorentino Bandettini a causa dell’incidente stradale sull’autostrada del Brennero del 7 gennaio 1976, che spezzò la vita di don Lorenzo, vita dedicata allo studio e alla passione per la musica liturgica cattolica.

2019

Le composizioni per tastiera di Laurence Feininger sono un’opera complessa ed eterogenea, che consiste in quattro Suites, quindici Preludi e Fughe (perduto è l’XI dei sedici composti), una partita, una toccata e un canone. Questa poco nota produzione compositiva del grande musicologo e direttore di coro, di cui per la prima volta si offre in questo volume l’elenco completo, necessita ancora di edizioni, di studio e di lavoro critico. Il primo passo del lavoro in questa direzione è stato svolto egregiamente da Alberto Delama, come testimonia anche il vasto apparato critico del volume. L’edizione è preceduta da un ampio e approfondito studio di Paolo Delama e da una biografia con catalogo di Laurence Feininger curate da Danilo Curti-Feininger, lavori originali che contestualizzano l’opera musicale di Laurence nella cultura europea del Novecento e ne mettono in luce le importanti peculiarità

 

COLLANE IN COLLABORAZIONE CON ALTRI ENTI

Monumenta Liturgiae et Cantus
Collana diretta da Giulia Gabrielli e Marco Gozzi


 

ENTI PROMOTORI

Centro di eccellenza Laurence K. J. Feininger
Dipartimento di Lettere e Filosofia - Università degli Studi di Trento
Facoltà di Scienze della Formazione - Libera Università di Bolzano

COMITATO SCIENTIFICO

Giacomo Baroffio
Franz Comploi
Giulia Gabrielli
Marco Gozzi
Franz Karl Prassl

La collana Monumenta Liturgiae et Cantus propone facsimili di codici e di edizioni storiche che hanno a che fare con il canto e con la liturgia, accompagnati da approfonditi studi storico-musicologici che permettono di delinearne la genesi e il contesto d’uso. L’idea è quella di rendere fruibili a studenti, studiosi e appassionati, con una spesa modesta, insigni testimoni trascurati dalla ricerca e spesso totalmente dimenticati, con un corredo di essenziali notizie di contesto e con un indice dettagliato del contenuto. Nel grande mare d’ignoranza rappresentato dalla storia della prassi liturgica e musicale dei piccoli e grandi centri europei (dal medioevo all’età moderna) il Centro di Eccellenza Laurence Feininger, coadiuvato da un comitato scientifico di prim’ordine, ha pensato di lanciare la fragile zatterina rappresentata da una collana che fa conoscere (e descrive e mette a disposizione di tutti) alcuni testimoni privilegiati di questa grande avventura cultuale e culturale che è la vita liturgica del canto sacro.

Sono usciti sinora:

  1. Marco Gozzi, I codici liturgici di Castel Tirolo, con un saggio di Roberto Sette, Lucca, LIM, 2012 (Monumenta Liturgiae et Cantus, 1) [ISBN 9788870967074];
  2. Marco Gozzi, Il Graduale Giunta, Venezia 1572, con facsimile integrale dell’esemplare conservato presso la Biblioteca Laurence Feininger di Trento nel CD-ROM allegato, Lucca, Libreria Musicale Italiana, 2013 (Monumenta Li-turgiae et Cantus, 2) [ISBN 9788870967609];
  3. Daniele Torelli, L’Antifonario del convento dei Francescani di Bolzano: Hall in Tirol, Biblioteca e archivio provinciale dei frati minori, Ms. 30 (sec. XVI), Lucca, Libreria Musicale Italiana, 2016 (Monumenta Liturgiae et Cantus, 3) [ISBN 9788870968798];
  4. Gionata Brusa, I codici liturgico-musicali presso il Museo civico di Bolzano; Ms. 1304 (Messale cistercense del 1296); Ms. 7/3 (Vesperale-Graduale-Kyriale-Prosario del sec. XV); Ms. 7/4 (Graduale-Kyriale-Prosario del 1430) con un saggio di Marco Gozzi e con riproduzioni a colori dei tre manoscritti nel DVD allegato, Lucca, Libreria Musicale Italiana, 2018 (Monumenta Liturgiae et Cantus, 4) [ISBN 9788870969658].

Nel Museo storico-culturale della Provincia di Bolzano di Castel Tirolo sono conservati due importanti codici liturgici medievali: 1) un Calendario-Graduale-Prosario-Sacramentario del XII secolo (CT 60), e un Messale plenario con Calendario degli inizi del Trecento (CT 61). I due manoscritti pergamenacei, assai preziosi, sono stati sinora trascurati dai ricercatori, ma sono testimoni importantissimi della storia musicale e liturgica della regione.

Sono codici che contengono i testi e i canti con notazione della liturgia eucaristica (Messa) in latino per tutto l’anno liturgico. Furono utilizzati durante le celebrazioni che si svolgevano nella cappella di Castel Tirolo almeno dal XIII al XV secolo. Si tratta di libri d’uso, non riccamente decorati, ma scritti da copisti professionali, di piccolo formato, con notazione musicale di diverso tipo: neumatica in campo aperto per il volume più antico, perfettamente diastematica e ancor oggi leggibile quella del Messale trecentesco. I loro calendari registrano molti decessi avvenuti tra i famigliari del castello nel Due e Trecento. Sono una preziosa testimonianza del periodo di maggior splendore della storia di Castel Tirolo e sono prodotti di grande valore storico, liturgico, religioso, rituale, agiografico, musicale, artistico e paleografico, solo per citare gli ambiti relativi ad alcune delle discipline che possono trarre grande giovamento dallo studio dei due manufatti.

Link: https://www.lim.it/it/saggi/233-i-codici-liturgici-di-castel-tirolo-9788870967074.html

Il secondo volume della collana Monumenta Liturgiae et Cantus intende avviare una serie di riproduzioni facsimilari, con studio introduttivo, dedicata a testimoni privilegiati della tradizione a stampa, con particolare riguardo alle edizioni liturgiche conservate nella Biblioteca musicale Laurence Feininger di Trento. Come primo testimone si è scelto il Graduale stampato a Venezia da Lucantonio Giunta il giovane nel 1572. La sua peculiarità più significativa è che è dotato di un impianto preconciliare, ma possiede – all’inizio di ciascun volume – un elenco dei cambiamenti da inserire per conformare le lezioni al nuovo Missale Romanum del 1570: sono complessivamente ben trentanove pagine di errata corrige. I cambiamenti indicati sono una guida fondamentale per riconoscere tutte le variazioni al testo e alla musica del vecchio Graduale, che i cantori dovevano attuare nella liturgia a seguito della promulgazione del Messale tridentino.

Link: https://www.lim.it/it/facsimili/2676-il-graduale-giunta-venezia-1572-9788870967609.html

L’antifonario oggetto di questo studio costituisce uno dei tre libri corali cinquecenteschi sicuramente utilizzati nel convento dei Francescani di Bolzano giunti sino a noi. In considerazione del suo valore storico e della ricchezza dei contenuti si è deciso di rendere accessibile il codice grazie a una pubblicazione che offrisse la possibilità a quanti si interessino del patrimonio storico-artistico, musicale e liturgico, di sfogliare virtualmente il manoscritto attraverso le fotografie digitali e approfondirne le caratteristiche e il repertorio di canti. Si contribuisce così alla conoscenza e alla valorizzazione di un patrimonio d’indiscutibile valore non solo locale, che per varie ragioni risulta poco conosciuto anche agli esperti del settore.

Link: https://www.lim.it/it/saggi/305-lantifonario-del-convento-dei-francescani-di-bolzano-hall-in-tirol-biblioteca-e-archivio-provinciale-dei-frati-minori-ms-30-sec-xvi-9788870968798.html

Studio paleografico, codicologico e musicologico su tre importanti manoscritti medievali con notazione ora conservati presso il Museo Civico di Bolzano, con DVD contenente la riproduzione integrale a colori dei tre codici:
1) Il Ms. 1304, un Messale cistercense, datato 1296 e sottoscritto da un copista che si firma ‘Ruotlibus de Laybaco’, ossia Rütlib di Lubiana (probabilmente un monaco cistercense della celebre abbazia di Stična);
2) Il Ms. 7/3, un Vesperale-Graduale-Kyriale-Prosario del sec. XV;
3) Il Ms. 7/4, un Graduale-Kyriale-Prosario del 1430.

I due libri liturgico-musicali quattrocenteschi (nn. 2 e 3) sono stati chiaramente scritti per essere utilizzati non dai sacerdoti ausiliari (che utilizzavano i Messali per la celebrazione della messa e i Breviari per i vespri), ma dai cantori (con ogni probabilità gli scolari della scuola cittadina con i loro maestri o in casi eccezionali un piccolo gruppo di sacerdoti adulti) nelle cappelle filiali dipendenti dalla chiesa parrocchiale di Bolzano nel giorno del santo titolare.

Link: https://www.lim.it/it/saggi/5567-i-codici-liturgico-musicali-presso-il-museo-civico-di-bolzano-9788870969658.html

Marco Gozzi - Angelo Rusconi, La tradizione musicale dell’Ordine dei Servi di Maria: il manoscritto Bergamo, Biblioteca del Seminario Vescovile Giovanni XXIII, ms. 7 (sec. XV), con la riproduzione a colori del manoscritto e la registrazione di canti liturgici dei Servi di Maria nel DVD allegato, Lucca, LIM, 2019 (Monumenta Liturgiae et Cantus, 5) [ISBN 9788855430166]

È la prima importante monografia sulla musica nell'Ordine religioso dei Servi di Maria, impreziosita da uno studio del contesto storico sino al Cinquecento e da un focus sul manoscritto quattrocentesco di Bergamo, proveniente dal convento di San Gottardo della stessa città (che qui è riprodotto interamente a colori). Attraverso i contributi di Giacomo Baroffio, Agnese Bee, Anastasia Gilardi, Marco Gozzi, Eun Ju Kim, Angelo Rusconi e Giovanni Zanovello si scoprono numerose novità sulla vita musicale nei conventi dei Serviti e si scopre come il repertorio liturgico praticato dai Servi di Maria sia legato ad una peculiare vocazione musicale dell'Ordine. Le registrazioni dei canti dei Servi, realizzate dal gruppo vocale Laurence Feininger e contenute nel DVD, assieme ai canti registrati dal vivo durante il 'Settenario' di Mendrisio, testimoniano la modernità e la bellezza di questo repertorio liturgico.

Link: https://www.lim.it/it/opere-collettive/5837-la-tradizione-musicale-dellordine-dei-servi-di-maria-9788855430166.html?search_query=Gozzi&results=79

CODICI MUSICALI TRENTINI DEL QUATTROCENTO

Collana diretta da Marco Gozzi


 

ENTI PROMOTORI

Istituto italiano per la Storia della musica
Centro di eccellenza Laurence K. J. Feininger
Provincia autonoma di Trento - Soprintendenza per i Beni Librari, Archivistici e Archeologici
Laboratorio di Filologia Musicale - Università degli Studi di Trento

COMITATO SCIENTIFICO

Sean Gallagher
Marco Gozzi
Agostino Ziino

L’immenso corpus di musica tramandato dai cosiddetti “Codici di Trento” resta ancora in parte inedito, soprattutto per quanto riguarda le composizioni prive di ascrizione: solo due terzi dei brani godono di edizioni in notazione moderna e spesso le trascrizioni seguono criteri ecdotici ed editoriali assai datati e bisognosi di correzione. La presente edizione consisterà in agili monografie critiche, dedicate ciascuna ad una diversa forma musicale. Ogni monografia sarà preceduta da un’introduzione in italiano e in inglese e sarà corredata di apparato critico. Le composizioni che prevedono la prassi dell’alternatim saranno completate con le opportune integrazioni delle sezioni in canto piano tratte da codici dell’epoca della stessa area geografica

Elenco dei volumi pubblicati

Prezzo

Indice

I.

Sequenze, a cura di Marco Gozzi, 2012, pp. 360 

26,00 €

» pdf

II.

I Kyrie di Tr93, a cura di Antonio Chemotti, 2014, pp. 240 

26,00 €

» pdf

«Venite a laudare»
Studi e facsimili sulla lauda italiana

Collana diretta da Marco Gozzi e Francesco Zimei


 

vol. I

Il Laudario di Cortona

Cortona, Biblioteca del Comune
e dell’Accademia Etrusca, ms. 91

Facsimile
Libreria Musicale Italiana, 2015

 

Volume realizzato con il contributo di:

Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo. Direzione Generale per le Biblioteche, gli Istituti culturali e il Diritto d’autore - «Pubblicazione di rilevante interesse culturale»
Centro di eccellenza Laurence K. J. Feininger - Trento
Università degli Studi di Trento – Dipartimento di Lettere e Filosofia
Istituto Abruzzese di Storia Musicale
Comune di Cortona